Come sarà stato il lavoro di questa prima fase del dipartimento di lingua inglese? Scopriamolo con le professoresse Biancotto, Carcangiu e Maiorana…

Questo periodo è una grande sfida dove c’è l’opportunità di stare vicini ai ragazzi anche con nuove modalità, dando loro degli spunti diversi con cui, parallelamente alla grammatica e al programma canonico, approfondire anche temi di loro interesse.

Imparare una lingua straniera è un percorso ricco di confronti, riflessioni, sfide e…tanta  pratica.

In questo periodo, l’attività didattica di noi, insegnanti di lingue straniere, si è arricchita di strumenti e risorse on-line per continuare a seguire con successo i nostri studenti nell’apprendimento linguistico.

Al di fuori del contesto spazio-temporale della classe fisica, abbiamo creato delle soluzioni alternative per rendere ugualmente efficaci i percorsi didattici e formativi e far sentire la nostra presenza e vicinanza nelle classi virtuali.

In questa prima fase, grazie ai tanti supporti didattici e risorse on-line, abbiamo fornito ai nostri studenti strumenti utili per imparare, comunicare, ascoltare e divertirsi con le lingue.

Certo, anche divertirsi, immersi nella realtà che stiamo vivendo è fondamentale mantenere alta e forte la motivazione e le energie positive. E-book, video lessons, video e mind maps interattive, songs and rhymes, piattaforme specifiche, quizzes, flashcards, board games e tanto altro inoltre, gli esercizi del libro sono affiancati da esercizi caricati dai docenti sulla piattaforma bSmart Classroom, e le cartelle Google Drive consentono lo scambio di materiali con i ragazzi…persino un’intera simulazione di prova INVALSI…. sono tante le risorse che stanno letteralmente arricchendo le nostre giornate di didattica a distanza e che possono aiutare gli studenti ad apprendere con una dinamicità tale da rendere il mondo delle lingue un tesoro ancor più ricco da scoprire…

It always seems impossible until it’s done – MANDELA.

secondariadistanza

I commenti non sono abilitati.