Consigli cinematografici dai ragazzi di seconda

Alcuni ragazzi delle nostre seconde medie hanno pensato, insieme alla professoressa Maiorana, di “allietare” questi giorni di quarantena con consigli su alcuni film da vedere. BUONA VISIONE!

“Io consiglio di guardare Dragon Trainer per la sua storia molto intrigante”.  Mariarosaria

“Io propongo come film LION che è un film molto significativo, forte e che fa riflettere; è ambientato in India e c’è Lion (bambino che ha più o meno 5 anni) che vive in una famiglia povera, un giorno decide di andare insieme suo fratello a lavorare ma è così stanco che per sbaglio decide di salire su un treno ma purtroppo questo treno parte eh….non voglio spoilerare”.   Sara

“Il film che propongo di vedere è Attacco al Potere: Olympus has Fallen. È un film che ti coinvolge e quando lo guardi non pensi ad altro ed è quello che ci vuole adesso”. Ginevra

“Il film che io consiglierei è Miss Detective. Il film parla di una spia che viene inviata sotto copertura in un concorso di bellezza”.   Maia

“Io consiglio Ritorno al futuro perché ogni volta che lo rivedo è sempre emozionante”. Martina e Matte

“Il film che consiglierei è Ritorno al Futuro, perché in un momento dove stiamo a casa fa bene immaginare e ritorno al futuro in questo è imbattibile”. Francesco

“Io consiglio il film La Grande Fuga perché è stato tratto da una storia vera, ed è un film carico di suspense”. Leonardo

“Consiglierei di guardare Quo Vado, sia perché è un film molto bello, sia perché in questi tempi servirebbe qualcuno o qualcosa che ci rallegri, o che non ci faccia annoiare”. Matteo

“Secondo me un film molto bello da vedere è Operazione Sottoveste. È ambientato nella Seconda guerra mondiale, ma è anche un film comico”. Marta

“Il film che consiglio è La Città Incantata. Lo consiglio perché innanzitutto è bellissimo, poi è molto tradizionale giapponese e per questi giorni di quarantena è perfetto per fare qualcosa. Il finale ti lascia contento”. Gabriele

“Consiglio Pirati dei Caraibi: La Maledizione della Prima Luna. È un modo alternativo per viaggiare ai Caraibi senza dover uscire di casa”. Pietro

Raccontami di un giorno perfetto. Ho scelto questo film perché racconta di una ragazza che, avendo superato la morte di sua sorella, inizia a “deprimersi”. Dopo aver conosciuto il suo ragazzo ritorna sorridere e impara a lasciarsi alle spalle il passato. Credo che sia un grande insegnamento soprattutto per le persone che hanno passato e passeranno un lutto di un parente o di una persona cara”.  Cecilia

secondariadistanza

I commenti non sono abilitati.