Come prevede la missione e la vision del Sangiuseppe, il ragazzo è al centro del progetto educativo ed è per questo che particolare importanza hanno le attività di recupero. I docenti sono prevedono, durante l’anno, moduli pomeridiani per accompagnare gli allievi che incontrano più difficoltà in alcune parti del programma.

Notevole importanza è posta per l’integrazione degli alunni con disturbi di apprendimento e disabilità. Infatti, al fine di potenziare gli interventi formativi e migliorare il processo di integrazione c’è grande  nel determinare le priorità degli interventi e degli interessi da conseguire. Saranno utilizzate strategie didattiche appropriate, adattabili e personalizzate per permettere il raggiungimento degli obiettivi attraverso:

  • l’adozione di strumenti compensativi,
  • la collaborazione e il coinvolgimento di tutte le componenti della scuola,
  • la presenza di una pianificazione puntuale e logica degli interventi educativi,
  •  il rispetto delle peculiari esigenze dell’alunno
  •  l’attenzione ai bisogni di tutti valorizzando le differenze
  •  l’utilizzo di mediatori didattici e tecnologie informatiche
  •  la collaborazione con le famiglie
  • la promozione di iniziative di formazione e aggiornamento

 

L’orientamento è parte integrante del lavoro con i ragazzi, a partire dal secondo anno. Particolare attenzione verrà posta da tutti i docenti nel seguire un percorso orientativo e nel sostenere i ragazzi nella scelta del futuro indirizzo scolastico, nel prevenire il disagio legato al passaggio da un ciclo di studi all’altro, nella valorizzazione e nello sviluppo delle loro potenzialità e risorse.

 

orientamento2014