Il Sangiuseppe è una comunità di persone viva e sempre in crescita: i Giuseppini del Murialdo (attualmente 3 confratelli), il gruppo di dirigenza, il personale degli uffici, gli insegnanti, i giovani. Un insieme variegato e multiforme di persone che camminano insieme.

Dirige il Sangiuseppe don FABIO COZZA.

Come siamo organizzati al Sangiuseppe? 

 

 

don Ferruccio Brignoli

VICE – DIRETTORE del SANGIUSEPPE e COORDINATORE PEDAGOGICO-DIDATTICO DELLE SCUOLE
I tanti anni vissuti a Torino hanno scalfito solo in parte l’imprinting bergamasco.
I suoi amori sono la teologia, la filosofia , la psicologia…e la bicicletta. S’impegna con caparbietà e costanza a scoprire nuovi percorso tra la sacra di S. Michele e il col del Lys, tra il Braida e Ghigo di Prali; ma si destreggia con abilità anche tra intricati percorsi teologici, filosofici e psicologici.
E’ sempre un… sali e scendi tra un bottom-up e un top-down, vive di input e di out-put, teorizza sempre la prassi, problematizza volentieri l’ovvio e il suo metodo è arrivare sempre al follow-up.
Guai a fermarsi senza raggiungere traguardi che diventano tappe per altri arrivi, con lui è mai finita! L’educare è una sua passione. Nonostante il tempo lo abbia un po’ intenerito è sempre un duro.

  • riceve su appuntamento
  • ferruccio.brignoli@sangiusepperivoli.org

dott.ssa Maria Paola Garrone

PRESIDE DELLA PRIMARIA

  • N/A
  • mariapaola.garrone@sangiusepperivoli.org

professoressa Pierangela Beatrici

PRESIDE della SCUOLA SECONDARIA DI 1°GRADO
Laureata in Lettere Moderne, è docente di Italiano, Storia e Geografia nella Scuola Secondaria di primo grado “L. Murialdo” dal 1988.
Vicepreside della Scuola Secondaria di primo grado negli anni 2006-2009 e della scuola primaria nell’anno 2008 – 2009.
Dal giugno 2009 assume la presidenza della Scuola Primaria “Leonardo Murialdo” e dal Luglio 2011 la presidenza della Scuola Secondaria di primo grado.
Abbandona una folgorante carriera da pallavolista per colpa di un maledetto ginocchio.
Ma… il primo amore non si scorda mai e allora i fondamentali della pallavolo pensa bene di applicarli nella relazione con gli insegnanti, con i genitori e con i bambini: palleggia volentieri con le idee degli altri; usa con disinvoltura il bagher di appoggio e di rimbalzo nelle discussioni… ma se provocata usa anche quello in tuffo o in rullata; diventa un muro nel difendere i principi e i punto fermi; è sempre comunque a servizio degli altri.
Ballerina, artista, animatrice.
Oltre a mettere sempre tutti i puntini sulle i alla fine delle frasi, nei dettati e nei temi, vorrebbe mettere, sempre, anche il punto alla fine di tutti i discorsi … cosa volete fa parte della deformazione professionale!
Nonostante questo, mantiene una grazia e una leggiadria inconfondibili… sempre con un bel sorriso.

  • riceve su appuntamento
  • pierangela.beatrici@sangiusepperivoli.org

professoressa Paola Bonaudo

PRESIDE dei LICEI
Laureata in Lettere Classiche, docente di Italiano, Storia e Geografia nella Scuola Secondaria di primo grado “L. Murialdo” dal 1988 al 1990 e docente di Greco e Latino nella Scuola Secondaria di secondo grado Liceo Classico “M. Fossati” dal 1990.
Dal 2000 assume la presidenza della Scuola Secondaria di secondo grado “Maurilio Fossati”.
Un filosofo così definiva la filologia: “è quella onorevole arte che esige dal suo cultore  trarsi da parte, lasciarsi tempo, divenire silenzioso, divenire lento, essendo un’arte e una perizia da orafi della parola…”.
Paola da studentessa sognava di diventare filologa e di praticare quell’onorevole arte.
Ma Atena,  figlia di Zeus, dea della sapienza, della saggezza e della tessitura, per un incantesimo e con il compiacimento delle tre parche, Cloto, Làchesi e Atropo, fa approdare Paola al Sangiuseppe con due mandati.
Il primo, leggero e a lei congeniale: districarsi fra traduzioni, perifrastiche, gerundi, ablativi assoluti, ottativi, neutri, e quant’altro.
Il secondo, più consono alla dea: l’esercizio di sapienza, saggezza e tessitura, nel ruolo di Preside dei licei.
E così Paola da qualche anno sta realizzando, nel dirigere gli insegnanti, gli allievi e i genitori, quello che diceva il filosofo proprio della filologia: saper trarsi da parte, lasciarsi tempo,diventare silenziosa, divenire lenta nel prendere le decisioni, essendo la presidenza un’arte e una perizia da orafi dell’educare.
Certo, interpretare una versione di greco o di latino è stimolante, così come interpretare l’animo umano ma a volte… quanta fatica!
Ma i mandati, specie se vengono dagli dei, non possono che essere soddisfatti.

  • riceve su appuntamento
  • paola.bonaudo@sangiusepperivoli.org